ASSOCIAZIONE CULTURALE LAMPEDÉE

"Ogni giorno all’imbrunire arrivavano i Lampedée, con la scala, la pertica e il bricco dell’olio, e accendevano i 1200 lampioni sparsi per le vie Milano. Poi ancora al mattino, nel silenzio della città addormentata, facevano il giro per spegnerli."

 

 

L’ Associazione Lampedée  nasce a Brescia con lo scopo principale di promuovere attività culturali e Gabriele Mitelli, musicista, compositore e dirottore artisctico ne è il Presidente.

La prima creatura dell’Associazione è il Ground Music Festival, arrivato alla terza edizione. Una kermesse di concerti nel mese di giugno che raccontano il territorio coinvolto, festival che si sviluppa su gran parte della provincia di Brescia.

l’Associazione Lampedée, inoltre è rappresentante per la Regione Lombardia del progetto Jazz&Wine Italia, voluto e patrocinato dal Mibact, Ministero per i beni e le attività culturali.

Jazz&Wine è un progetto nazionale che unisce i principali festival jazz italiani ai produttori vitivinicoli per la promozione in Italia e all’estero, dei vini di eccellenza di sette regioni italiane (Piemonte, Lombardia, Veneto, Sardegna, Toscana, Friuli, Puglia) attraverso la musica in contesti di interesse storico, produttivo e naturalistico.

Il progetto si propone di sviluppare un nuovo modo di vivere l’esperienza culturale, abbinando una proposta di altissima qualità alle grandi bellezze territoriali.

 

Gabriele Mitelli, con la sua Associazione, presiede la direzione artistica di rassegne musicali in area cittadina (Brescia) come Indica: progetto identitario esteso a tutte le arti, performative e non. Indica si svolge al Mo.Ca, in collaborazione con il Comune di Brescia, Brescia Musei, ASM.

In questo progetto operano persone dedite alla ricerca, alla contemporaneità, alla cura e all’approfondimento dei propri mezzi espressivi. Concerti, mostre fotografiche, laboratori, installazioni, pensieri, parole e ascolti guidati alle origini della specie (jazz) al di là del commercialmente visibile.

 

 

 

GABRIELE MITELLI

Nel 2017 è miglior nuovo talento italiano per i critici di settore “Musica Jazz”, vince il bando ministeriale AIR per le residenze artistiche all’ estero e pubblica il suo secondo disco per l' Auditorium Parco della Musica di Roma con O.N.G. "Crash", tra i migliori dischi della classifica di European Jazz Chart, presentandolo in Italia e all' estero, anche in quintetto con il sassofonista americano Ken Vandermark. Durante una residenza organizzata da Novara Jazz a Locarno registra e suona in duo con Alexander Hawkins, pianista inglese che collabora con Louis Moholo, Rob Mazurek, Chad Taylor e tanti altri e con il quale mantiene la collaborazione suonando al Novara Jazz Festival e Lagarina Jazz festival. In pochi anni ha suonato in alcuni dei festival più importanti europei, con importanti musicisti della musica jazz e di confine tra cui Ralph Alessi, Jeff Parker, Rob Mazurek, John Edwards, Mark Sanders, Pasquale Mirra,  Markus Stockhausen, Chris Speed, Gianluca Petrella, Simone Graziano, Alexander Hawkins...